Pubblicato il 11/04/2016

Stato, Associazioni, Comuni, chi guadagna dalla Bolkestein?

Stato, Associazioni, Comuni, chi guadagna dalla Bolkestein?

Scopri con noi chi ha veramente un interesse economico nell'applicare la direttiva Bolkestein agli ambulanti...


Facciamo un po' di conti in tasca a chi è coinvolto nella direttiva Bolkestein.

Stato

Il primo vantaggio economico dello Stato lo abbiamo già accennato nella prima notizia di questo sito, cioè, le marche da bollo sulle domande e sulle concessioni, calcolando 2 marche da bollo da € 16,00 per posteggio, una media di 5 posteggi per ambulante e circa 200.000 esercenti in tutta Italia il conto è presto fatto: €16,00 x 2 x 5 x 200.000 = € 32.000.000,00 arrotondiamo per difetto a circa 30 Milioni di Euro.
Questa cifra, anche se in minima parte viene divisa con i comuni, è tuttavia considerevole, e va contato il fatto che essendo stato rimosso il rinnovo automatico delle concessioni fra 9-12 anni ci troveremo a versarla nuovamente.

Cominciamo a fare il conto dei costi medi per operatore.
€ 16,00 x 2 x 5 = € 160,00

In aggiunta a questo non possiamo ignorare che attualmente circa il 5% dei posteggi sono...

Registrati per leggere...

Per continuare leggere questa e tutte le altre notizie riguardanti la Bolkestein accedi.

Se non hai un account effettua la registrazione e attiva l'abbonamento.

Con solo € 9,99 potrai rimanere aggiornato su tutte le novità relative alla direttiva Bolkestein e sul suo impatto sul commercio ambulante.