Pubblicato il 01/04/2016

D.L. 59/2010 legge attuativa della direttiva Bolkestein

D.L. 59/2010 legge attuativa della direttiva Bolkestein

Ecco spiegato in modo semplice quello che dice esattamente il testo di legge della normativa Bolkestein


Vediamo insieme i punti salienti della legge che ha portato tanti problemi a noi commercianti ambulanti e ad altre categorie.

Parte Prima Articolo 1 comma 1

1. Le disposizioni del presente decreto si applicano a qualunque attività economica, di carattere imprenditoriale o professionale, svolta senza vincolo di subordinazione, diretta allo scambio di beni o alla fornitura di altra prestazione anche a carattere intellettuale.

Questo, che è il primo punto del decreto attuativo ci dice che queste modifiche in un modo o nell'altro interessano qualsiasi attività economica in Italia, con esclusione solo di attività a partecipazione pubblica, notai, trasporti e poche altre categorie specificate negli articoli da 2 a 7, che per brevità qui non riporto.

Art. 10
(Libertà di accesso ed esercizio delle attività di servizi)

1. Nei limiti del presente decreto, l'accesso e l'esercizio delle attività di servizi costituiscono espressione della libertà di iniziativa economica e non possono essere sottoposti a limitazioni non giustificate o discriminatorie.

Questo articolo stabilisce che non dovrebbero esserci limitazioni di alcun tipo all'accesso e all'esercizio di un attività economica, perciò noi non dovremmo aver problemi a riottenere le nostre concessioni...ma ecco che arriva parte che ci ha fregato...

Registrati per leggere...

Per continuare leggere questa e tutte le altre notizie riguardanti la Bolkestein accedi.

Se non hai un account effettua la registrazione e attiva l'abbonamento.

Con solo € 9,99 potrai rimanere aggiornato su tutte le novità relative alla direttiva Bolkestein e sul suo impatto sul commercio ambulante.