Pubblicato il 29/03/2016

Bolkestein e commercio ambulante

Bolkestein e commercio ambulante

Direttiva Bolkestein: Fine del commercio ambulante come lo conosciamo o solo un altro modo per mettere le mani nelle tasche degli ambulanti?


A questa domanda purtroppo si può rispondere in un solo modo...sono vere entrambe le cose!

Il semplice fatto che sia stato eliminato il rinnovo automatico delle concessioni ha, di fatto, modificato i mercati, stravolto il valore dei posteggi, sia per le compravendite che per gli affitti.

E le mani nelle nostre tasche? Anche lì la situazione non migliora, allo stato attuale delle cose, se pur decidessero di non applicare le aste per i posteggi, ma facessero le assegnazioni seguendo le indicazioni della conferenza delle regioni unificate, dovremmo comunque presentare le domande per il rilascio della concessione per oggi posteggio, con una spesa media per ogni ambulante di circa €100 solo in marche da bollo.

Se calcoliamo che in Italia ci sono circa 200.000 commercianti ambulanti lo stato solo per le marche da bollo, richieste per il rilascio delle concessioni, incasserà approssimativamente €20.000.000.

Tornando al discorso delle assegnazioni siamo, al momento, ancora in attesa delle decisioni delle varie regioni, che dovranno stilare i nuovi regolamenti per le assegnazioni dei posteggi sperando che decidano di imporre ai singoli comuni un meccanismo che tenga conto degli investimenti fatti da noi ambulanti.